Litfiba

LitfibaLitfiba

Florence, Italy

websitefacebooktwitteryoutubeinstagramLivePhotosBiography

Nell’Ottobre 1980, in Via de’ Bardi a Firenze, in una fumosa e umida cantina adibita a sala prove, si formano i LITFIBA. Il loro nome è un acronimo telex che unisce: LIT (L’Italia) FI (Firenze) BA (Via de’Bardi). La formazione originale prevede: Antonio Aiazzi (tastiere), Federico “Ghigo” Renzulli (chitarra), Francesco Calamai (Batteria) Gianni Maroccolo (basso), Piero Pelu’(voce). La musica proposta è un post-punk con sfumature dark-wave. La data ufficiale del primo concerto dei LITFIBA è il 6 dicembre 1980, alla Rokkoteca Brighton, anche se qualcuno sostiene che sia l’8 dicembre 1980. Da allora i LITFIBA cominciano a suonare in tutto il territorio italiano e nel giugno 1982 vincono il Festival Rock Italiano di Bologna presentando anche il loro primo EP autoprodotto “Guerra” (Maso Rec.) Nel 1983 esce il 45 giri “Luna/La preda” (Fonit Cetra). Nell’ottobre 1983 esce l’album “Eneide di Krypton” (Suono Rec.) colonna sonora dello spettacolo teatrale multimediale della compagnia Krypton, rappresentato in tutto il mondo compreso il MaMa di New York. Sempre nello stesso periodo, Ringo de Palma prende il posto alla batteria di Renzo Franchi, che aveva già sostituito Francesco Calamai. Nel dicembre 1983 i LITFIBA fanno la loro prima tournée all’estero con una decina di date in Francia suonando anche al Festival Transmusicales di Rennes che li segnala al pubblico e alla critica francese. Da allora suoneranno all’estero con la stessa frequenza che in Italia. Nella primavera del 1984 esce “Yassassin” (Contempo Rec.) a cui segue un tour europeo e un tour in Italia. Alla fine dell’anno esce “Live in Berlin” (Ira Rec.) un tape registrato durante il concerto al Loft di Berlino. Nella primavera 1985 esce “Desaparecido” (Ira), primo album ufficiale di canzoni, orientato su uno stile Etno-Wave molto personale e primo atto della trilogia dedicata alle vittime del potere, salutato dalla critica e dal pubblico come la pietra miliare del nuovo Rock italiano. Pubblicato dalla Sony Francia in una versione differente, seguirà una lunga tournée tra Italia, Francia, Belgio, Svizzera, Spagna e Australia. Nell’aprile del 1986 esce l’ EP “Transea” (Ira). Nel dicembre dello stesso anno esce “17 Re” (Ira), un album doppio diviso in quattro facciate, diverse stilisticamente una dall’altra e considerato dalla critica come uno dei dischi più innovativi e complessi della new wave italiana. Pubblicato in Francia dalla Just’ine Rec. Alle session in studio, si aggiunge Francesco Magnelli alle tastiere e pianoforte. Fara’ seguito un lunghissimo tour in Italia e in tutta Europa nei club e nei festival. Dal concerto al Tenax di Firenze verrà pubblicato nel 1987, “12/5/1987 Aprite i Vs. occhi” (Ira), il secondo live ufficiale dei LITFIBA. Nella primavera del 1988 esce “Litfiba 3” (Ira) che segna un allargamento degli orizzonti musicali anche verso il rock latino e il blues, cui segui’ un interminabile tour, compresa la Russia in tempi di Perestroika. Pubblicato in Francia sempre da Just’ine Rec., segna la fine della “Trilogia delle vittime del potere”. Nell’estate del 1989, si svolge l’ultimo tour dei LITFIBA con la formazione originaria (Aiazzi, Maroccolo, Pelù, Renzulli, Ringo de Palma); suonano anche al Festival di Nyon in Svizzera e al Festival Rock di Montreal in Canada. Finito il tour, Aiazzi e Maroccolo escono dalla band. Antonio Aiazzi continuerà a suonare con la band come collaboratore esterno. Nel Dicembre 1989, viene pubblicato l’album live “Pirata” (Ira/Cgd) con 2 inediti (“Cangaceiro” e “Il vento”) e tre cover (“Rawhide”, “Cannon song” e “Tequila”), che diventera’ il primo disco d’oro della storia dei LITFIBA.

Exit Live